Metodo th_order

Criteri di ordinamento della viewgrid

def th_order(self):

non riceve alcun parametro e deve ritornare il nome della/e colonna/e per ordinare la view

return 'ragione_sociale'

È interessante sottolineare che possono essere passate più colonne con diversi criteri di ordinamento, ad esempio

return 'cap:a, ragione_sociale:d'

ritornerà in insieme di righe ordinate in base al cap (in modo ascendente) e per ragione_sociale (in modo discendente)

Oltre a questo metodo, che rimane comunque valido, è stata recentemente introdotta la possibilità di definire nella th_struct anche il parametro sort come metodo alternativo per stabilire un criterio di ordinamento. In particolare diventa utile utilizzarlo in corrispondenza di colonne calcolate, in cui il th_order non sarebbe applicabile.

Nota

Il parametro sort di nuova introduzione ha la precedenza rispetto a quanto definito nel metodo th_order che nelle versioni future sarà deprecato, anche se continuerà ad essere utilizzabile.

L’introduzione di questa nuova logica per l’ordinamento dei dati merita alcune considerazioni.

Diversamente dal th_order che consentiva di specificare l’ordine delle colonne su cui effettuare l’ordinamento in fase di esecuzione della query, con la nuova proprietà sort il criterio («a» o «d») segue (ove specificato) l’ordinamento delle colonne nella griglia, quindi se avessimo:

r.fieldcell('ragione_sociale', sort='a')
r.fieldcell('provincia', sort='a')

il risultato verrà ordinato prima per “ragione_sociale” e poi per “provincia”. Qualora si abbia la necessità di ordinare la lista per “provincia” e a parità di provincia per “ragione_sociale”, si dovrà cambiare l’ordine delle colonne o eventualmente (volendo mantenere entrambe le possibilità) definire una nuova view o creare una nuova th_struct con un nuovo ordine delle colonne.

Parameters:

Parameter name Type Description
a T Il parametro (facoltativo) può essere espresso nel return value della funzione return “ragione_sociale:a”
d T Il parametro (facoltativo) può essere espresso nel return value della funzione return “ragione_sociale:d” <- indica l’ordinamento discendente basato sulla colonna ragione_sociale

Autore della sezione: Valter Vettorello