Introduzione: i package di Genropy

Che cos’è un package

Un package è un insieme di table di database che servono a implementare un’area funzionale dell’applicativo. Ogni funzionalità che vogliamo attribuire all’applicativo verrà quindi raccolta e implementata da un package dedicato (es: «fatt», per tutta l’area funzionale legata alla fatturazione, o semplicemente «base» per le funzionalità di base).

Suggerimento

Per maggiori dettagli sulla struttura di un package, sulle modalità di creazione e personalizzazione di un package, rimandiamo alla documentazione dedicata sull’ORM di Genropy: Definire un package

Come si importa un package in un’istanza

I package attivi in un’istanza Genropy sono indicati nel file instanceconfig.xml che troviamo nella nostra istanza nella cartella config. Ad esempio, l”instanceconfig del progetto Sandbox presenterà i seguenti package:

<packages>
              <gnrcore_sys pkgcode="gnrcore:sys"/>
              <gnrcore_adm pkgcode="gnrcore:adm"/>
              <gnrcore_sys pkgcode="gnrcore:email"/>
              <gnrcore_test15 pkgcode="gnrcore:test15"/>
              <gnr_it_glbl pkgcode="gnr_it:glbl"/>
              <sandbox pkgcode="sandbox"/>
              <tutor pkgcode="tutor"/>
              <fatt pkgcode="fatt"/>
              <agt pkgcode="agt"/>
</packages>

Ogni riga rappresenta un package. I package «core» (ovvero quelli di sistema di Genropy) saranno contraddistinti dal prefisso gnrcore e in particolare sono:

Gli altri package invece avranno la notazione nomedelpackage pkgcode=”nomedelpackage”. L’ordine dei package non è casuale, bensì gli ultimi prevarranno sui primi, ovvero potranno andare a personalizzare i precedenti.

Autore della sezione: Davide Paci